Cinque morti al mese, in Campania la strage silenziosa causata dagli incidenti sul lavoro

Più sicurezza e tutela della salute nei luoghi di lavoro. La Uil Pensionati Campania, in occasione della manifestazione che si svolge oggi a Roma sotto l’egida delle tre sigle sindacali Cgil, Cisl e Uil, si schiera come sempre dalla parte dei lavoratori e dei più giovani, oltre che dei pensionati, garantendo una massiccia presenza all’iniziativa e evidenziando come nella nostra regione, negli ultimi mesi, si sia assistito ad un aumento esponenziale degli incidenti sul lavoro.

Secondo dati Inail, tra gennaio e agosto 2022 in Campania si sono verificati 24.510 infortuni sul lavoro. Nello stesso periodo del 2021, pur considerando che per un periodo alcune attività erano sospese per il lockdown, gli incidenti erano stati meno della metà, esattamente 10.968. I decessi, nel periodo gennaio-agosto 2022, sono stati 40 – in media cinque al mese – per cui su mille infortuni l’1,8% ha avuto esito mortale.

Infortuni in occasione di lavoro accaduti nel periodo gennaio-agosto anni 2021-2022 (va)

Fonte: elaborazione UilP Campania su open data INAIL

Analizzando i dati Inail a livello locale, si nota come nei primi otto mesi di quest’anno a Napoli e provincia si sia registrato il numero più elevato di incidenti sul lavoro con 11.481 casi. Seguono Salerno e provincia con 6.045 incidenti, Caserta e provincia con 3.123 incidenti, Avellino con 1090 e Benevento con 953. Le cifre rivelano come l’incidenza degli infortuni mortali sia significativamente più elevata nelle province di Benevento e Avellino, che hanno un dato superiore rispetto alla media regionale.

Infortuni in occasione di lavoro accaduti nel periodo gennaio-agosto anno 2022 per provincia (va e %)

Fonte: elaborazione UilP Campania su open data INAIL

Sulla necessità di frenare l’aumento di incidenti e decessi sul lavoro è intervenuto Biagio Ciccone, segretario generale Uil Pensionati Campania. “Prosegue l’impegno del segretario generale Uil Pierpaolo Bombardieri, fautore della campagna “Zero morti sul lavoro”– ha spiegato Ciccone –Si assiste ad un’assenza di tutele per i lavoratori che si pongono come una categoria fragile al pari dei pensionati e degli anziani, da decenni in attesa della legge sulla non autosufficienza che salvaguardi la loro salute e la loro dignità e che ora è in attesa di un iter di perfezionamento”. Giovanni Sgambati, segretario generale Uil Napoli Campania, da sempre attento alle problematiche legate alla sicurezza sul lavoro, ha sottolineato: “La sicurezza sul lavoro rimane una priorità della Uil, soprattutto sulla scorta degli ultimi dati Inail che segnalano un incremento notevole dei numeri di quest’anno rispetto al 2021. Gli incidenti sul lavoro interessano soprattutto comparti specifici come l’edilizia e l’agricoltura, ma non si può ignorare che coinvolgono anche altri settori produttivi, seppure con un impatto minore”.

Condividi

Potrebbe interessarti

Cedolino pensione di maggio

Cedolino pensione di maggio: una sintesi delle principali informazioni contenute nel cedolino di pensione di maggio 2024. Data di pagamento Il pagamento avverrà con valuta

Leggi Tutto »

Entra a far parte della grande Famiglia Uil Pensionati

Scarica qui il modulo delega, compilalo in tutte le sue parti ed allega un documento di riconoscimento in corso di validità.

Invia poi la documentazione compilando il form sottostante.

Se hai bisogno di assistenza alla compilazione della delega, puoi contattarci telefonicamente al numero 081 353 21 22.