Parliamo di PNRR Missione 5 inclusione e coesione

Parliamo di PNRR Missione 5: inclusione e coesione. Si è tenuto in videoconferenza, oggi 6 febbraio, il seminario Parliamo di PNRR Missione 5: inclusione e coesione organizzato dalla Uil Pensionati nazionale e destinato alle strutture regionali e territoriali Uilp. I lavori sono stati introdotti e conclusi dal Segretario generale Uilp Carmelo Barbagallo, la relazione è stata a cura della Segretaria nazionale Uilp Francesca Salvatore.

“Proseguiamo -ha dichiarato Salvatore- con il percorso di approfondimento sul PNRR affrontando le materie che riguardano la Missione 5 relativa all’Inclusione e coesione, dopo la prima iniziativa che abbiamo svolto il 12 gennaio scorso sulla Missione 6 relativa alla salute.
Con uno stanziamento di 12,8 miliardi di euro, questa Missione tenta di valorizzare la dimensione “sociale” delle politiche urbanistiche, abitative, dei servizi per l’infanzia e per gli anziani, per i soggetti più vulnerabili, così come quelle della formazione, del lavoro, del sostegno alle famiglie, della sicurezza, della multiculturalità, dell’equità tra i generi.
Ci troviamo di fronte ad una missione con un forte ridimensionamento a seguito del definanziamento da parte del Governo dei progetti che riguardavano la rigenerazione urbana, il recupero delle periferie e i piani urbani integrati. Mentre sono rimaste inalterate le risorse destinate agli interventi relativi ai servizi sociali, disabilità e marginalità sociale che ammontano a 1,5 miliardi di euro.
Parliamo di investimenti per il sostegno alle persone vulnerabili e prevenzione dell’istituzionalizzazione degli anziani non autosufficienti; percorsi di autonomia per persone con disabilità; Housing First (modello di intervento nell’ambito delle politiche per il contrasto alla grave marginalità basato sull’inserimento in appartamenti indipendenti di persone senza dimora) e stazioni di posta.
Nello specifico si tratta di investimenti volti al rafforzamento dei servizi a supporto delle famiglie in difficoltà; soluzioni alloggiative e dotazioni strumentali innovative rivolte alle persone anziane per garantire loro una vita autonoma e indipendente; servizi socioassistenziali domiciliari per favorire la deistituzionalizzazione anche in connessione con la riforma del sistema residenziale di lungo periodo (RSA); forme di sostegno agli operatori sociali per contrastare il fenomeno del burn out; iniziative di housing sociale di carattere sia temporaneo che definitivo.”

Parliamo di PNRR PNRR Missione 5 inclusione e coesione: le conclusioni di Barbagallo

Concludendo i lavori della mattinata, il Segretario generale Uil Pensionati Carmelo Barbagallo ha dichiarato: “Quella che stiamo vivendo è una nuova fase di disintermediazione. Sia a livello nazionale, sia a livello regionale, ci convocano, ci ascoltano, ma non ci sentono. Ora le risorse per migliorare le cose ci sono. Bisogna però vigilare su come queste risorse si spendono. Non possiamo permettere che ci convochino dopo aver già deciso. Altrimenti non avremmo più voce in capitolo. Non possiamo permetterlo.

Come Uil e come Uilp abbiamo molte iniziative programmate per quest’anno. Noi dobbiamo essere sempre a fianco dei lavoratori. Il 2024 deve essere l’anno del rinnovo dei contratti. A noi interessa perché lavoro povero oggi significa pensione povera domani. Noi dobbiamo proseguire con le nostre iniziative e inventarcene di nuove, perché i nostri iscritti devono avere le risposte che si meritano.

Condividi

Potrebbe interessarti

Perequazione pensioni 2024

Perequazione pensioni 2024: la perequazione è la rivalutazione annuale degli importi dei trattamenti pensionistici in base all’aumento del costo della vita. È lo strumento principale per il mantenimento del

Leggi Tutto »

Entra a far parte della grande Famiglia Uil Pensionati

Scarica qui il modulo delega, compilalo in tutte le sue parti ed allega un documento di riconoscimento in corso di validità.

Invia poi la documentazione compilando il form sottostante.

Se hai bisogno di assistenza alla compilazione della delega, puoi contattarci telefonicamente al numero 081 353 21 22.