I nostri video

Cover for UIL Pensionati  Campania
1,473
UIL Pensionati  Campania

UIL Pensionati Campania

UIL Pensionati Napoli e Campania

🗣 La morte di Mahsa Amini, la giovane donna di 23 anni di origini curde arrestata perché non indossava correttamente il velo e morta dopo le violenze da parte di una “zelante” squadra della polizia religiosa, ha fatto esplodere la rabbia delle donne iraniane trascinando la protesta popolare nelle piazze. La protesta che il regime teocratico affronta con “convinta durezza” coinvolge tutte le classi sociali a partire dai lavoratori che stanno scendendo in piazza, accanto alle donne, per rivendicarne la libertà. Il regime, infatti, utilizza il velo per marginalizzare le donne ed escluderle da ogni ruolo politico, culturale, sociale. Le donne iraniane non si sono arrese ed hanno riempito le strade e le piazze trascinando giovani e uomini al loro fianco, trasformando la protesta per le violenze subite in una denuncia del regime contro la repressione delle libertà individuali, contro la corruzione dilagante e per gli aumenti dei prezzi e dell’inflazione che hanno ridotto in povertà milioni di famiglie.Il popolo iraniano non sta chiedendo solo pane o lavoro, ma libertà. ❗Morti, feriti ed arresti non si contano. A una settimana dalla morte di Masha, un’altra ragazza simbolo della protesta contro l’obbligo del velo, Hadis Najafi, di 20 anni, è stata uccisa da sei proiettili durante una manifestazione a Teheran. In Iran diritti e libertà sono negati, i sindacati indipendenti sono repressi sul nascere ed i sindacalisti arrestati e torturati. Nonostante questi fatti, nel Kurdistan iraniano, è stato indetto con coraggio lo sciopero generale.CGIL, CISL e Uil esprimono sostegno e solidarietà alle donne e al popolo iraniano e ribadiscono il proprio impegno e la propria azione in Italia, in Europa e nel mondo per l’affermazione della democrazia, dei diritti civili, sociali, economici e culturali universali fondamentali per la convivenza, il benessere, la sicurezza e la pace.(Pierpaolo Bombardieri, Maurizio Landini, Luigi Sbarra, Segretari generali Uil, CGIL, CISL)👉 bit.ly/protesteIran ... Leggi di piùMeno
Leggi su Facebook
"La Non Autosufficienza è una delle grandi disuguaglianze che dobbiamo affrontare, partendo dalla definizione urgente di una Legge organica nazionale." A dichiararlo Carmelo Barbagallo, Segretario generale Uilp e Domenico Proietti, Segretario confederale UIL - Unione Italiana del Lavoro."Siamo tra i Paesi più longevi in Europa eppure, siamo tra i pochi a non avere una legge sulla Non Autosufficienza. In Italia le persone over 65 anni sono quasi 14 milioni, il 23,2% della popolazione.Le persone non autosufficienti sono oltre il 5% della popolazione: più di 3,1 milioni di persone, di cui 1,5 milioni sono persone con oltre 75 anni che meritano attenzione e rispetto.Per questo c’è bisogno di una Legge che aumenti in modo significativo le risorse e assicuri in ogni parte del Paese (Nord-Sud, aree urbane e aree interne), prestazioni uniformi e un accesso al sistema dei servizi per la non autosufficienza di tipo universalistico e finanziato a totale carico delle fiscalità generale.Chiediamo di essere consultati sul testo depositato presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri per una rapida approvazione.Se non ora quando? Perché l’approvazione della legge sulla Non Autosufficienza è un atto di civiltà!"Roma, 27 Settembre 2022 ... Leggi di piùMeno
Leggi su Facebook
Leggi su Facebook
🔵Giornata Mondiale dell'Alzheimer🔵Il Segretario Generale UIL Pensionati Campania Biagio Ciccone: "...il sistema socio-sanitario nazionale non è pronto per rispondere in maniera adeguata alle esigenze dei pazienti, dei familiari e caregiver...andrebbero adeguati gli strumenti normativi e in particolare, come da tempo chiediamo, si deve provvedere all'emanazione di una legge sulla non autosufficienza..."Leggi l'articolo su la Repubblicabit.ly/3E2CX2r ... Leggi di piùMeno
Leggi su Facebook
‼️ Fondo di solidarietà per aiutare le popolazioni colpite dall'alluvionePer un aiuto concreto alle popolazioni della Regione Marche colpite dall’alluvione, partecipa anche tu alla raccolta fondi promossa da CGIL, CISL, UIL Marche Come?Basta fare una semplice donazione sul CC IT32U0538702684000003692832 attivato presso BPER e intestato a CGIL, CISL, UIL MARCHE FONDO DI SOLIDARIETÀ PER LE POPOLAZIONI COLPITE DALL’ALLUVIONELe organizzazioni sindacali effettueranno una valutazione puntuale sulle modalità dell’intervento in coerenza con le indicazioni delle istituzioni locali e e delle autorità preposte, nei modi e con le forme che ne garantiscano la certezza e la trasparenza nella destinazione e la rapidità nella realizzazione.La raccolta fondi avrà termine il 31/12/202#alluvioneMarche #Fondosolidarietà #Cgil #Cisl #UilMarche ... Leggi di piùMeno
Leggi su Facebook